Crema da barba, meglio vegetale o con tallow?

Pubblicato da: Paolo In: MANUALE SULL'USO DEL RASOIO DI SICUREZZA Sopra: Commento: 0 favorite Lettori: 193

Crema da barba, meglio vegetale o animale?

La maggior parte dei saponi da barba moderni è vegetale, scelta qualitativa o commerciale?

Crema da barba, meglio vegetale o animale?

La maggior parte dei saponi da barba moderni è vegetale, scelta qualitativa o commerciale?

Sempre più creme e saponi da barba pubblicizzano con insistenza il loro essere vegetali o vegani sottintendendo più o meno volontariamente una presunta superiorità tecnica o morale di questo tipo di prodotti rispetto alle creme o saponi da barba con ingredienti di origine animale (principalmente tallow, in italiano sego). Tutto questo ha riscontro nella realtà o si tratta di puro marketing?

Iniziamo col dire che un sapone o una crema da barba hanno necessariamente bisogno di una parte grassa (oli o burri in genere) per poter ottenere la saponificazione, questa parte grassa può essere totalmente vegetale (per esempio olio di cocco, olio di oliva, burro di karitè...), totalmente animale (sego o tallow, si tratta di una scelta molto rara) o mista (un mix di grassi animali e vegetali accuratamente selezionato dal saponificio).

Il grasso animale, se lavorato correttamente, ha una capacità naturale di proteggere la pelle durante la rasatura offrendo una schiuma molto densa e compatta eppure negli ultimi anni sempre più saponi e creme da barba hanno rinunciato al grasso animale nei loro ingredienti a favore di una formulazione 100% vegetale, sorge spontaneo domandarsi il perchè.

Ovviamente è possibile realizzare creme e saponi da barba utilizzando solo grassi vegetali e il risultato può essere ottimo o mediocre a seconda della qualità degli ingredienti scelti e del metodo di produzione utilizzato eppure avrai probabilmente sentito anche tu chiedere in qualche discussione tra appassionati se quel sapone vegetale fosse paragonabile o addirittura migliore di un sapone da barba con grasso animale. Molte aziende storiche, alcune anche con più di un secolo di storia alle spalle, come Cella Milano, hanno sempre inserito nei propri ingredienti il tallow costruendo la fortuna del proprio marchio, eppure oggi molti rinnegano (quasi) il loro passato.

Come mai si usa il grasso animale come metro di giudizio della qualità dei saponi da barba, ma quasi nessuno poi lo usa? Forse è troppo caro o raro?

Sicuramente si possono scegliere ingredienti più economici, ma il tallow non è particolarmente costoso o raro, in Europa ci sono moltissimi allevamenti bovini e di sicuro non può essere considerata una materia prima difficile da reperire. Di conseguenza per quale motivo è un ingrediente così poco utilizzato?

Esistono 2 principali spiegazioni per questa scelta sospetta e purtroppo nessuna delle due ha a che fare con la qualità del prodotto o il costo.

  1. La diffusione di scuole di pensiero contrarie all'utilizzo dei prodotti di origine animale, molte aziende per timore di mettersi contro questi potenziali clienti o peggio ancora di danneggiare l'immagine della propria azienda hanno preferito piegarsi a queste pressioni e abbandonare l'uso di grasso animale (sego).

  2. Molti saponifici hanno adattato negli anni la propria produzione e di conseguenza non sono attrezzate all'utilizzo di tallow e avrebbero difficoltà tecniche nel produrre saponi o creme da barba con grassi animale, perciò preferiscono rinunciare.

Il Tallow (o sego) è un ottimo ingrediente per una crema da barba e dato che io preferisco sempre sfruttare ogni possibilità ho deciso di far realizzare una crema da rasatura per Rasoi Milano con una formula arricchita con grasso animale, se sei curioso e vuoi saperne di più clicca sul link.

https://rasoimilano.com/creme-e-saponi-da-barba/1076-crema-da-barba-lavanda-rasoi-milano.html

Buona rasatura,

Paolo

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile Può giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre